Pubblicati da Paolo Dalle Carbonare

Opposizione al disconoscimento dei contributi “Covid-19”

Normativa di riferimento Nel corso degli anni 2020 e 2021, il Governo introdusse nell’ordinamento diversi provvedimenti volti a mitigare le conseguenze economiche derivanti dalla diffusione dell’emergenza epidemiologica “Covid-19”, che prevedevano l’erogazione di contributi a fondo perduto nei confronti di imprenditori che si fossero trovati in determinate condizioni, normativamente previste. Non potendo discernere nello specifico quali […]

L’Agenzia delle Entrate spiega il superbonus (circolare 23 del 23 giugno 2022)

Il decreto Rilancio1,  ha introdotto una detrazione spettante per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, a fronte di specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici nonché delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici (c.d. Superbonus). L’ambito applicativo del Superbonus […]

Da domani in vigore le nuove soglie per i reati fiscali

Dal 22 ottobre 2015 entrano in vigore le nuove soglie di punibilità penale per i mancati versamenti dei tributi previste dal decreto legislativo 158/2015. Le nuove soglie sono applicabili sia per le omissioni non ancora contestate ma consumate entro il 21 settembre, sia per le segnalazioni già inviate all’autorità giudiziaria, oltre che per i reati […]

Va contestata col ricorso la firma del dirigente decaduto

Va contestata con il ricorso introduttivo la nullità dell’atto sottoscritto da dirigente decaduto dall’incarico a seguito della sentenza della Corte costituzionale. Lo ha sostenuto la Corte di cassazione con la 20984 depositata il giorno 16.10.2015. Ribadendo quanto già affermato nella sentenza 18448/2015, la Suprema Corte ha rilevato che la nullità deve essere eccepita dal contribuente mediante impugnazione, attraverso la proposizione, cioè, […]

Valido il ricorso al quale non è allegato il PVC

Il ricorso proposto senza che sia stato allegato il Pvc su cui è fondato l’ accertamentonon è inammissibile poiché il documento può essere sempre prodotto in seguito anche su richiesta del giudice. Ad affermarlo è la sentenza 20658/2015 della Cassazionedepositata ieri. E’ valido il ricorso presentato dal contribuente che non aveva allegato al ricorso il PVC sul quale si […]

Depenalizzazione retroattiva dell’abuso di diritto

Con sentenza 7 ottobre 2015, n. 40272 la Corte di Cassazione ha stabilito che “le contestazioni fondate sull’elusione fiscale e sull’abuso del diritto non danno mai luogo a violazioni penali tributarie”. L’esclusione della rilevanza (e sanzionabilità) penale non esclude altri strumenti sanzionatori, sotto forma di sanzioni amministrative, ove ne esistano i presupposti.

Spetta al giudice penale la determinazione dell’imposta evasa

Spetta al giudice penale la determinazione del superamento della soglia di imposta evasa prevista per l’integrazione del reato di dichiarazione infedele. Lo ha stabilito la Cassazione con sentenza 12 ottobre 2015, n. 40755 con la quale ha stabilito i seguenti principi di diritto: – ai fini dell’individuazione del superamento della soglia di punibilità prevista per […]