bilancio-conti

Grava sul contribuente l’onere probatorio negli accertamenti bancari

La Suprema Corte (sentenza 30 giugno 2015, n. 13369) ha ribadito che negli accertamenti bancari opera pienamente la presunzione di conseguimento dei ricavi pari ai movimenti finanziari non giustificati, superabile solo  con la prova contraria addotta dal contribuente.

Cassazione, sentenza 30 giugno 2015, n. 13369